Report sul JoomlaDay Italia 2018

Lo scorso sabato 27 ottobre si è tenuta a Torino, presso il Centro Congressi Santo Volto, l'undicesima edizione del JoomlaDay Italia.

La Community Italiana di Joomla si è ritrovata per il consueto appuntamento annuale, con oltre 350 persone che sono accorse da tutta la penisola per prendere parte all'evento. Purtroppo la partecipazione ha risentito dello sciopero generale dei trasporti del giorno prima e di previsioni del tempo poco incoraggianti.

Il racconto della giornata

La giornata prevedeva un programma fitto con la registrazione a partire dalle ore 8.30 ed il termine previsto per le 18.30. Alcuni volontari hanno presidiato per l'intera durata dell'evento il banco di registrazione, dove hanno eseguito il check-in dei partecipanti e consegnato loro la welcome bag contenente i materiali promozionali forniti dagli sponsor, con sconti, flyer e brochure, insieme a blocchi appunti, penne e una copia del programma. Prima di accedere al grande auditorium, i partecipanti hanno potuto soffermarsi nell'ampio foyer espositivo, dove hanno trovato spazio numerosi sponsor che hanno consentito ancora una volta di offrire l'evento gratuitamente ai partecipanti.

Quest'anno hanno supportato l'evento anche numerosi Joomla User Group: JUG Sesto San Giovanni, JUG Ferrara, JUG Milano Centro, JUG Portogruaro, JUG Lanciano e JUG Firenze.

Conduttore di questa edizione è stato Marco Aimone che a partire dalle ore 09.15 ha introdotto i vari relatori della giornata. In sala plenaria si sono avvicendati Luca Marzo e Rowan Hoskyns Abrahall, rispettivamente Segretario e Presidente di Open Source Matters, Inc. che hanno introdotto l'evento e parlato dello stato di Joomla. Alle 10.00 sono partiti in contemporanea i 3 talk di Nicola Galgano, Sandra Decoux e Alessandro Germano, facendo si che i partecipanti si dividessero tra le 3 sale. Nicola ha presentato Joomla 3.9 Privacy Tool Suite in plenaria, mentre Sandra, in Saletta Welcome Italia, ha parlato di come contribuire a Joomla anche non essendo sviluppatori; Alessandro ha invece spiegato come utilizzare il core di Joomla per sviluppare software gestionali.

Alle ore 10.30, il primo dei due Coffee Break della giornata ha consentito ai partecipanti di fare networking e conoscere meglio gli sponsor che hanno supportato l'evento.

Alle 11.00 sono partiti nelle salette 2 workshop da due ore: "SEO per Joomla" di Maurizio Palermo, Stefano Rigazio e Christopher Miani e "Una posizione privilegiata per i webmaster" di Alessio Lustri. Nel frattempo in plenaria si sono avvicendati Marco Mangione che ha parlato di come migliorare le performance di Joomla, Nicola Di Giusto, con il suo intervento sul Social Selling ed il valore delle relazione nelle vendite e Simone Bussoni che alle 11.50 ha tenuto il suo intervento su Joomla 4 e cosa ci si può aspettare dalla nuova major release.

Alle 12.20, in plenaria, Alexandre Derocq, Project Manager di Acyba, ha presentato in anteprima mondiale AcyMailing 6, la prossima versione della ben nota estensione di email marketing e newsletter per Joomla.

Dalle ore 13.00 nel foyer espositivo, i partecipanti hanno avuto modo di scegliere tra panino farcito o pizzetta e ritirare una bottiglietta d'acqua per il pranzo, altra ghiotta occasione per il networking e per porre domande ai relatori degli interventi.

Alle 14.30 in plenaria l'Avv. Alessandro Vercellotti ha parlato di contratti come strumento utile per le Web Agency e gli sviluppatori web, mentre le due salette hanno visto iniziare rispettivamente il workshop in lingua inglese di Yves Hoppe che ha spiegato come iniziare a sviluppare estensioni per Joomla e la sessione d'esame di Certificazione ufficiale Joomla. Ben 11 utenti hanno sostenuto l'esame di Certificazione Joomla 3.x Administrator.

Alle ore 15.00 Alessio Cecchi ha parlato di come gestire le caselle di posta elettronica alla luce della GDPR, seguito da Chiara Francesca Storti alle 15.30 che ha parlato dell'importanza dell'alberatura dei menu in Joomla ed i suoi effetti sull'ottimizzazione per i motori di ricerca e sulla pubblicità online. Davide Mascetti alle 16.00 ha presentato i 10 errori più comuni presenti negli e-commerce realizzati con Joomla e come evitarli per migliorare il proprio sito.

Il secondo Coffee Break della giornata ha avuto luogo nel foyer espositivo dalle ore 16.30 alle 17.00. Durante questa pausa Host.it - Diamond Sponsor dell'evento - ha effettuato la premiazione del contest che aveva organizzato al proprio stand, premiando il sito Joomla più veloce. Moltissimi i siti che hanno partecipato alla competizione, ricevendo il giudizio dallo strumento gratuito di misurazione delle performance dei siti web sviluppato da Host: Speed.

Alle 17.00 sono partite le ultime sessioni della giornata: in plenaria Antonio Meraglia ha parlato dei video su Facebook e la loro efficacia, mentre nelle salette hanno avuto inizio i due workshop, rispettivamente: "Cos'è veramente il Social Selling" di Enrico Piacentini e "SEO come modello di business" di Antonello Pugliese.

Alle 17.30 l'auditorium ha visto di nuovo sul palco Luca Marzo a presentare la fase finale del contest "Miglior sito Joomla d'Italia". Durante la breve sessione sono stati presentati in una carrellata i 10 siti finalisti scelti dalla giuria tecnica internazionale e sono stati sottoposti alla votazione da parte dei partecipanti dell'evento. I presenti, in plenaria e streaming, hanno avuto modo di accedere ad un sondaggio per scegliere il proprio sito preferito tra i 10 finalisti.

Al primo posto si è classificato il sito Pezzana.it con il 27,9% dei voti, seguito da FirenzeBio.com che ha ottenuto il 21,1%. Al terzo posto si è classificato ParacasGroup.it con il 14,2% delle preferenze.

Dopo la premiazione, un rapido saluto da parte degli organizzatori ed il palco ha visto accorrere molti dei partecipanti per la foto di gruppo conclusiva.

I lavori della giornata si sono conclusi alle ore 18.30, come previsto.

Oltre 50 utenti hanno seguito la diretta streaming da remoto per tutta la durata dell'evento.

La festa

Dalle ore 20.00 presso il Birrificio La Piazza di Via Durandi si è svolto il "Networking Party", una cena a buffet che ha visto la partecipazione di oltre 40 persone, tra sponsor, appassionati di Joomla e membri della comunità internazionale. A concludere la cena, il caratteristico "birramisù", un tiramisù alla birra.

Gli Sponsor dell'evento

Rivivi il JoomlaDay Italia 2018

 

I video dell'eventoI video dell'evento