Forum for the Future - Un incontro per definire il futuro di Joomla

Si è tenuto al Vincci Seleccion Estrella del Mar di Marbella (in Spagna), dal 17 al 19 gennaio, un incontro che ha coinvolto circa 70 membri della Community di Joomla da diverse parti del mondo per analizzare lo stato di Joomla e definire insieme una strategia comune per garantire il successo al progetto.

All'evento hanno partecipanto sviluppatori, docenti, agenzie web, esperti di marketing, esperti SEO, consulenti e aziende di hosting per condividere insieme spunti ed idee utili al progetto Joomla.

I partecipanti, dopo una breve sessione introduttiva in plenaria si sono organizzati in 4 gruppi: Professionalism, Re-Engage, Market, Technology, ciascun gruppo aveva l'obiettivo di analizzare l'aspetto assegnato, proporre idee per migliorare Joomla in quell'area e definire dei KPI per misurarne l'andamento.

Professionalism

L'obiettivo del gruppo era aumentare il livello di Professionalità nel progetto. Alcuni degli argomenti trattati dal gruppo "Professionalism" sono: il product management, la possibilità di pagare dei volontari full-time, le contribuzioni a pagamento, l'utilizzo di sub-progetti per delle funzionalità ed altri miglioramenti organizzativi.

Il gruppo ha anche affrontato il problema della successione e l'hand-over dei ruoli e delle responsabilità all'interno della struttura del progetto; così come l'adozione di tool e strumenti consoni a migliorare l'efficienza del lavoro dei volontari.

Un progetto gestito in modo più professionale contribuirà al miglioramento della reputazione di Joomla a livello globale e aprirà nuove possibilità di adozione anche in siti di organizzazioni importanti.

Re-Ignite & Re-Engage

Il gruppo aveva come obiettivo quello di studiare nuove modalità e strumenti per migliorare la comunicazione e l'ingaggio con la community, attrarre nuovi volontari e mantenere quelli esistenti. Tra gli argomenti trattati i possibili miglioramenti da apportare al sito joomla.org per coinvolgere la community, dando evidenza agli eventi ed alle attività della comunità di volontari di Joomla nel mondo.

Technology

Il gruppo si è occupato del lato "tecnologico" del progetto, suddividendosi in ulteriori gruppi e affrontando argomenti quali: gli aggiornamenti automatici del core di Joomla per le minor version e le patch; una più potente applicazione CLI, Joomla come un'installazione basata su Composer. Si è anche parlato di miglioramenti nella UX/UI del backend di Joomla, grazie all'introduzione di uno switch "Base/Avanzato", e di miglioramento della Documentazione per utenti e sviluppatori. Il gruppo si è anche cimentato in alcune discussioni relative al futuro più lontano del progetto, iniziando a delineare Joomla 5.

Market

Un nutrito gruppo di partecipanti ha riempito la sala dedicata al "Market" che si è posta come obiettivo migliorare la reputazione di Joomla e incrementare il market share del CMS ed il numero di volontari. Il primo giorno è stato impiegato nella realizzazione di una SWOT Analysis (Strengths, Weaknesses, Opportunities, Threats) dettagliata che è servita da punto di partenza ai lavori del gruppo. Tra le iniziative proposte dal gruppo la creazione di un comitato cross-funzionale alla guida dello sviluppo del prodotto con funzioni da Product Owner, la creazione di un team che faccia ricerche di mercato e l'introduzione di differenziazione "Base vs Esperto" nel backend. Il gruppo ha anche provveduto ad identificare il mercato target di Joomla e a definire i KPI (Key Performance Indicator) per misurare il successo delle azioni intraprese.

Proprio il gruppo Market ha dato subito il via ad alcune azioni, tra cui una nuova formazione del Marketing Team, questa volta con un buon numero di volontari, Jonathan Gafill è stato subito eletto come Team Leader. Crystal Dyonisopoulos è stata eletta Team Leader del gruppo di Marketing Research.

Conclusioni e risultati

Già nella giornata del 20 gennaio, il giorno del rientro per quasi tutti i partecipanti, c'è stato un grande fermento che ha coinvolto Glip ed il portale dei volontari di Joomla. Nel frattempo è stato presentato il piano di rilancio del Joomla Community Magazine. Sono stati creati molti nuovi gruppi, nuovi canali di comunicazione e bacheche di progetto

Nei prossimi giorni si potranno vedere report, azioni e risultati di queste giornate di lavoro.

Il progetto Joomla ha ritrovato la strada giusta, ha ritrovato i suoi volontari più appassionati che sono pronti a garantirgli un futuro all'altezza dei 15 anni che ha avuto finora.