Supporto volontario e collaborativo per Joomla!® in italiano

SEO - Dati Strutturati / Structured Data Markup

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Ciao a tutti,
Inserire i dati strutturati nel sito joomlain questo articolo voglio parlarvi di come integrare i dati strutturati (structured data markup) nei nostri siti Joomla!.

Per prima cosa facciamo un po' di chiarezza su questo argomento che ultimamente va molto di moda nelle varie discussioni presenti nei gruppi dove si parla di SEO.



Cosa sono i dati strutturati

I dati strutturati sono delle note (marcature) che andiamo ad inserire nei nostri contenuti in modo da fornire ai motori di ricerca indicazioni chiare ed univoche riguardanti la tipologia di contenuti presenti nel nostro sito internet.
Per spiegare meglio il loro utilizzo vi riporto, in italiano, l'esempio utilizzato dal sito schema.org:

In una pagina web è prestente il seguente codice:
<h1>Avatar</h1>
Il browser interpreta il comando visualizzando la stringa di testo "Avatar" nella formattazione Heading 1.
Fin qui tutto bene, ma il "problema" sorge quando il crawler del motore di ricerca analizza il codice, il tag HTML <h1> non fornisce nessuna indicazione semantica riguardante la stringa di testo "Avatar" e potrebbe crearsi una difficoltà nel capire se la pagina web sia riferita al famoso film diretto da James Cameron oppure ad una tipologia di immagini profilo.

La pagina da dove è stato tradotto ed adattato questo esempio è la pagina Getting Started di Schema.org

A cosa servono i dati strutturati

Come abbiamo visto nel paragrafo precedente, i Dati Strutturati servono a fornire indicazioni univoche ai motori di ricerca riguardanti i contenuti delle nostre pagine web per migliorare i risultati delle pagine di ricerca, ma possiamo sfruttare i dati strutturati per fornire ulteriori informazioni che saranno presentate da Google all'interno della serp stessa.
Nella foto qui sotto sono state evidenziate tutte le informazioni aggiuntive che sono state trasmesse ai motori di ricerca tramite l'implementazione dei dati strutturati.

I dati strutturati nei siti joomla
Come potete vedere per la ricerca "Sarde in saor" (tipica ricetta veneziana) Google, per i siti dove sono stati implementati i dati strutturati, ci ha fornito direttamente in serp, oltre alle classiche 3 informazioni: Title della pagina, Url della pagina e meta description, altre informazioni come: un'immagine della ricetta, la valutazione fornita dagli utenti, una recensione, il tempo di preparazione e le calorie.

Molte sono le informazioni che possiamo fornire ai motori di ricerca tramite i dati strutturati: l'indirizzo fisico di un negozio, le informazioni relative all'autore di un articolo, il prezzo e le recensioni dei clienti su di un prodotto che vendiamo nel nostro e-commerce, la data e l'orario d'inizio di un evento e molte altre ancora.

Per avere un'idea su quante e quali sono le informazioni che possiamo inviare ai motori di ricerca tramite i dati strutturati vi invito a visitare il sito ufficiale di Schema.org, il vocabolario creato da Google, Microsoft, Yahoo e Yandex dove sono raccolti tutti i marcatori di dati strutturati.

I dati strutturati possono essere implementati utilizzando tre diversi linguaggi, RDFa, Microdata o JSON-LD, per approfondire questo argomento vi consiglio di leggere l'articolo di Giovanni Fracasso dove approfondisce in maniera totalmente esaustiva l'argomento dati strutturati.

Come integrare i dati strutturati nel nostro sito Joomla!

Qui un esempio tratto dalla guida di Google su come integrare i dati strutturati nel nostro sito per ottenere il risultato visivo dei siti di ricette presenti nella foto che ho utilizzato nel precedente paragrafo :
 
<script type="application/ld+json">// <![CDATA[
{
  "@context": "http://schema.org/",
  "@type": "Recipe",
  "name": "Grandma's Holiday Apple Pie",
  "author": "Elaine Smith",
  "image": "http://images.edge-generalmills.com/56459281-6fe6-4d9d-984f-385c9488d824.jpg",
  "description": "A classic apple pie.",
  "aggregateRating": {
    "@type": "AggregateRating",
    "ratingValue": "4",
    "reviewCount": "276",
    "bestRating": "5",
    "worstRating": "1"
  },
  "prepTime": "PT30M",
  "totalTime": "PT1H",
  "recipeYield": "8",
  "nutrition": {
    "@type": "NutritionInformation",
    "servingSize": "1 medium slice",
    "calories": "230 calories",
    "fatContent": "1 g",
    "carbohydrateContent": "43 g",
  },
  "recipeIngredient": [
    "1 box refrigerated pie crusts, softened as directed on box",
    "6 cups thinly sliced, peeled apples (6 medium)",
    "..."
  ],
  "recipeInstructions": [
    "1...",
    "2..."
   ]
}
// ]]></script>
 

Cliccate il seguente link per la guida completa di Google sull'utilizzo dei dati strutturati: https://developers.google.com/search/docs/guides/intro-structured-data

Come avete potuto vedere dal codice, se non siete dei gran smanettoni ed amanti dell'inserimento manuale del codice la procedura non è proprio semplice, anzi...
Ma non preoccupatevi, nella JED è presente un plugin che ci aiuta ad integrare i dati strutturati senza dover inserire nessuna riga di codice: Google Structured Data Markup sviluppato da Tassos Marinos, raggiungibile da questo link.

Il plugin è disponibile sia nella versione gratuita che a pagamento, ovviamente la versione a pagamento è più completa, ma per cominciare ad utilizzare i dati strutturati e prendere familiarità con questa pratica la versione gratuita va benissimo.

Una volta installato il plugin andiamo ad implementarei dati strutturati, dal menù Componenti -> Google Structured Data Markup -> Configuration

Plugin Google Structured Data Markup

Plugin Google Structured Data Markup

Dalla Tab "Global Structured Data" possiamo inserire i dati strutturati per il nome del sito, per il percorso (breadcrumbs) e possiamo decidere se far comparire o meno il campo per la ricerca interna al nostro sito.

Il plugin stesso ci da dei suggerimenti attraverso i tooltip su come compilare questi campi e ci offre uno screenshot di esempio su come comparirà il nostro sito nella serp.

Risultato di ricerca senza dati strutturati
Come si presenta il risultato di ricerca senza dati strutturati
Risultato di ricerca con i dati strutturati
Come si presenta il risultato di ricerca con i dati strutturati

Una volta implementato i dati strutturati possiamo controllare se abbiamo fatto tutto giusto attraverso uno strumento di Google raggiungibile a questo link: https://search.google.com/structured-data/testing-tool?hl=it

Il risultato del test vi mostrerà il numero di voci utilizzate ed eventuali avvisi ed errori, personalmente, da quando utilizzo il plugin sviluppato da Tassos Marinos, non ho mai riscontrato nessun avviso od errore.

Ci tengo a ringraziare $Red, moderatore del nostro amato forum, per avermi fatto conoscere questo plugin leggendo un suo intervento in una discussione riguardante i dati strutturati.

Aggiornamento del 20/07/2017

Due giorni dopo la stesura di questo articolo è stata rilasciata una nuova versione di Google Structured Data; ora è disponibile la versione 3 e ci sono state diverse modifiche rispetto alla versione precedente (v2).

La versione 3, oltre ad aver integrato la gestione dei dati strutturati per molte estensioni di terze parti, ha cambiato totalmente interfaccia grafica che sembra essere molto più facile ed intuitiva della precedente per una gestione più veloce dei dati strutturati del nostro sito Joomla!

Visto l'importante cambiamento mi scuso fin d'ora se in questo articolo dovessero esserci delle inesattezze nella parte in cui descrivo il plugin.

Dati Strutturati e Posizionamento SEO


Integrare i dati strutturati nel proprio sito porterà un miglioramento del nostro sito nei motori di ricerca?

Questa è la madre di tutte le domande!!!

Al momento, secondo le dichiarazioni ufficiali di Google, i dati strutturati non sono un fattore di posizionamento per un sito web, ma ci sono ben due fattori da tenere conto:
Il primo fattore è che i rich snippet presenti nelle serp attraggono molto i visitatori e conseguentemente aumenta il CTR (click-through rate) dei siti che si presentano con i dati strutturati e come ben sappiamo il CTR è un fattore importante per il posizionamento.
Secondo fattore: ho aperto la frase con "Al momento" perchè i dati strutturati potrebbero divenire un fattore di posizionamento in un prossimo futuro; a conferma di questo mio pensiero c'è l'intervento di John Mueller (uno dei capoccioni di Google Inc.) dove afferma: “col tempo, penso che [il markup dei dati strutturati] sarà qualcosa che potrebbe influenzare il ranking”; se masticate un po' di inglese potete sentirlo direttamente in questo video al minuto 21:40 circa.

Detto questo, un pensierino ad implementare nei miei siti i dati strutturati io ce lo farei...

Grazie dell'attenzione! Alla prossima!

Roberto "marine" Marinello - Consulente SEO a Padova

 

CommentaCommenta questo articolo sul forum



Ultima versione di Joomla!®

downloadVer. 3.7.4 Stabile Italiana
Data di rilascio: 25 Luglio 2017
(leggi la notizia Demo online

Le migliori estensioni gratuite

Un elenco aggiornato con i link a più di 100 estensioni fra componenti, moduli e plugin gratuiti per Joomla! 3

Manuale in italiano

Manuale in italianoPer conoscere meglio Joomla!, le sue caratteristiche ed il metodo di utilizzo leggi il manuale tradotto in italiano.

Molto utili anche le risposte alle domande più frequenti: FAQ

Sicurezza del proprio sito Joomla!Leggi anche: Nozioni sulla sicurezza del proprio sito

Autori di articoli recenti

Invia un articolo!Scrivi un articolo su Joomla.it e ricevi i ricavi dalle pubblicità di Google Adsense!
Segui queste istruzioni, condividi e collabora con la community. L'elenco degli autori attivi sul sito.

Libri consigliati

Torna su

Joomla.it sui Social Network

JoomlaDay Italia

JoomlaDay

Newsletter

Inserisci qui la tua e.mail: